Il “Comitato Civico per la tutela della salute pubblica a Sant’Anastasia” convoglia su glianastasiani.it

Partito meno di due anni fa, il percorso del “Comitato Civico per la tutela della salute pubblica a Sant’Anastasia” si era arenato, già dal suo nascere, in quel magma melmoso delle putride fazioni anastasiane. Con nomi e cognomi precisi che, sin dall’inizio, hanno remato contro solo perché l’idea del Comitato non era partita da loro. Ma nonostante le avversità il tema resta urgente se si pensa che l’azione criminale di tante persone continue con sversamenti di rifiuti e l’uso di auto anche per piccoli tratti. Mille altre cattive abitudini contribuiscono a rendere l’aria irrespirabile aumentando le morti per mali incurabili che colpiscono ad ogni età. Ora, tutti gli sforzi che volevano mettersi in campo su quel progetto saranno convogliati all’interno del gruppo e del portale glianastasiani.it. Un lavoro più ampio che interesserà, oltre ai temi dell’ambiente, della salute pubblica e della prevenzione anche l’economia, la scuola, i giovani. Perché la tutela dell’ambiente è un fatto trasversale, un impegno etico e sociale da parte di tutti. Così cambierà nome anche la pagina pubblica di facebook che, all’epoca, nacque con lo stesso nome del Comitato e che ora porterà il nome del portale a cui si affida il compito di continuare l’impegno. L’auspicio è quello di aggregare più persone possibili per iniziare un lavoro utile a costruire il senso di una comunità coesa che, probabilmente, non vi è mai stata.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.