Vai alla barra degli strumenti

Al “già sindaco” Esposito e ai suoi, questa volta, non basteranno né gli insulti né le menzogne né il vittimismo

2 thoughts on “Al “già sindaco” Esposito e ai suoi, questa volta, non basteranno né gli insulti né le menzogne né il vittimismo

  1. Articolo molto interessante, spero che Francesco De Rosa si ricorda del sottoscritto che ha fatto l’assessore nel lontano 2002 con Iervolino Sindaco, approfitto per salutarlo e complimentarmi, con lui, mi auguro che le prossime elezioni siano impostate su un comportamento serio e corretto per il bene di Sant’Anastasia che merita un governo composto da gente seria che lavora per il bene di questa comunità!!!!!!

  2. Articolo che merita un plauso per il richiamo alla trasparenza ed ai contenuti richiesti ai diversi candidati.
    Forse solo qualche anziano ormai ricorda i bei tempi che furono, tutti convivono invece con una città che è letteralmente franata nelle classifiche di vivibilità dell’intero Hinterland.
    Decenni di usura diffusa, blocco dell’edilizia, passaggio generazionale tutt’altro che esaltante dell’ imprenditoria anastasiana hanno messo in ginocchio la Comunità.
    Occorrerebbe che le menti pensanti affezionate al territorio ne riprogrammassero il futuro dalle basi ma le premesse mi appaiono tutt’ altro che esaltanti se a distanza di anni si riescono a partorire i soliti nomi… con gli stessi vizi? Un grosso in bocca al lupo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *