Il bel gesto di Sabatino Coppola in tempo di covid

Di questi tempi, ancora di più, ci piace raccontare le belle storie. Non le pose pompose e ridicole che i politici locali continuano ad assumere sul web quando si riprendono da soli per fare dirette emulando le dirette del premier Giuseppe Conte. Manco avessero scoperto il vaccino contro il covid 19 e avessero urgente bisogno di comunicarlo. Non i post dei profili facebook falsi dei quali, nelle prossime settimane, vi diremo chi c’è dietro, nomi e cognomi (tutti anch’essi legati a politici locali) e cosa postano contro le persone sotto mentite spoglie. Non la cattiveria per venderla sul web e fare il proprio vantaggio. E, nemmeno, le vicende bruttissime della politica locale con le tangenti di ieri, di oggi o di domani. Oppure i processi già fatti, quelli da fare o gli altri da rifare. Né le nuove denunce che faranno molto rumore redatte e presentate contro ex sindaci.

Ora e qui, ci piace raccontare, soprattutto di questi tempi, come è accaduto già, il grande esempio dei ragazzi “Amici x Sant’Anastasia” che stanno continuando, in questi giorni, a portare generi di prima necessità, frutta, verdura e buoni spesa nelle case di tantissimi anastasiani (e non solo) che sono in difficoltà con la solidarietà di tanti altri che li aiutano. Ci piace raccontare le parrocchie, associazioni con la stessa missione, per esempio, di “Love for Sant’Anastasia” che continuano il loro impegno. Ci piace raccontare ciò che questa brutta esperienza ha fatto nella vita di Pasquale Abete, già contagiato e in via di guarigione, che abbiamo raccontato ieri e con cui abbiamo raccolto l’esperienza delle sue lacrime assieme ai suoi immensi sorrisi.

Ci piace raccontare, come ora, il gesto bellissimo deciso da un ragazzo di grande valore, un anastasiano che ama la sua comunità con l’umiltà che gli è tipica. E che ha fatto vedere, puntuale, nei suggerimenti, nei post con cui ha voluto proporre alla sua comunità consigli pratici per quanti, tutti, stanno facendo un massiccio uso di tecnologia e di rete in questi giorni. Nove consigli utili per la quarantena, per esempio, che qui vi riportiamo per intero.

Sabatino Coppola (nella foto in alto) è un giovane tecnico informatico che denota quella creatività tipica della sua età. Che mette rispetto verso gli altri in tutto ciò che scrive e posta sul suo profilo facebook o nel gruppo de gli anastasiani dove ha un ruolo attivo. Lo si era notato da tempo e molte volte con i suoi post sul gruppo pubblico. Fino al crescendo di stasera quando con il timore di essere frainteso ma anche con uno slancio di grande generosità ha voluto mettersi a disposizione di tutte le scuole anastasiane che hanno computer guasti e non funzionanti che si possono riparare e mettere al servizio degli alunni, che sono molto di più di quello che possiamo credere, i quali a casa non hanno un pc per poter seguire la didattica a distanza. Sabatino Coppola ha quindi così scritto stasera, mercoledì 8 aprile, sul gruppo de gli anastasiani

“Scrivo questo post e spero di non essere frainteso. Non è un post pubblicitario e non mi interessa farlo. Chi mi conosce sa come mi comporto e la mia vita parla per me. Siccome mi occupo di digitalizzazione e supporto tecnico scolastico e ho un attività da più di venti anni a Sant’Anastasia che mi ha dato la possibilità di far crescere le mie competenze, in questo momento di difficoltà credo che tutti dovrebbero fare la loro parte e dalle numerose chiamate che mi fanno i genitori di ragazzi che in questo momento stanno attraversando momenti di difficoltà nella didattica a distanza per inefficienza dei propri device OFFRO A TITOLO GRATUITO a tutte le scuole che abbiano PC e altri dispositivi “Non Funzionanti” la riparazione dei suddetti in modo da far si che i bambini possono studiare in modo efficiente. Ripeto non lo faccio per nessun scopo, lo faccio solo perché credo che l’istruzione e la digitalizzazione scolastica sia l’unico modo per risanare questo mondo sempre più perso nel cyberspazio.”

Ora tocca a tutti coloro che lavorano nelle scuole della città a passare parola. Far arrivare ai dirigenti scolastici la disponibilità gratuita che Sabatino Coppola ha messo a disposizione della collettività. Un grande esempio, un gesto importante che potrà fare solo del bene a tanti alunni che da casa ancora non possono studiare.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.