Il Centro Studi Progetto Danza Evolution invita i genitori degli allievi, gli appassionati della danza e i semplici curiosi ad un party di benvenuto, presso il Centro Beautiful Form di Madonna dell’Arco il giorno 11 settembre alle ore 16.30

Insomma, chiunque sia interessato alla nuova stagione accademica dei corsi potrà ricevere tutte le informazioni, dalle discipline oggetto di studio agli stages periodicamente organizzati dalla scuola, dall’orario dei corsi ai dettagli del programma volto alla formazione degli allievi. In un clima di convivialità si darà inizio al nuovo percorso di studi, sicché dopo l’apertura del buffet chi vorrà potrà assistere alle lezioni. Inoltre, per i nuovi allievi, esse saranno gratuite durante tutto il mese di settembre.

Il Centro di avviamento professionale alla danza, Progetto Danza Evolution, nasce dall’intraprendenza della sua direttrice, Patrizia Iavicoli, che ha studiato con maestri di fama internazionale quali Palacios, Zibyna, Muradoff, e tanti altri, e che oggi si avvale di un’esperienza ventennale nell’insegnamento della danza classica e della tecnica jazz. Al suo fianco un gruppo di insegnanti professionisti e collaboratori esterni di grande fama e talento, per offrire agli allievi una formazione completa e accurata, che è finalizzata al conseguimento del Diploma nella disciplina che esalta al meglio le doti del danzatore. I programmi di studio sono articolati a seconda dell’età e della maturità psicofisica dell’allievo, e contemplano corsi amatoriali e professionali, per accompagnare i ‘ballerini’ dai tre anni (con i corsi di educazione al movimento) all’attestato di diploma.

Il corpo dei docenti è formato – oltre che dalla direttrice Patrizia – da Alessandra Di Donato, docente di danza contemporanea, Luigi Pagano, insegnante di passo a due e danza moderna, Giulia Scognamiglio, docente di danza classica dei corsi inferiori e medi ed assistente alla danza contemporanea per i corsi medi e Federica Damiano, assistente ai corsi inferiori. Vi si associano stages che permettono all’allievo di conoscere tecniche di insegnamento differente, tra cui ricordiamo le lezioni tenute da Giacomo Calabrese per la danza contemporanea ed il laboratorio coreografico, e le lezioni di Emilie Cantagrel per la danza classica, sodalizi che si rinnoveranno anche quest’anno.

Al termine di ciascun anno accademico l’allievo partecipa al saggio di fine anno, nel quale si dà espressione a quanto appreso fino a quel momento, e successivamente svolge l’esame, davanti ad una commissione di professionisti del mondo della danza. Lo scorso anno il Centro studi Progetto Danza Evolution per la valutazione dei candidati si è avvalso della preziosa collaborazione di Emilie Cantagrel ed Emma Cianchi. L’esame è un momento molto importante, perché consente a tutti gli allievi di concorrere all’assegnazione di prestigiose borse di studio per approfondire la tecnica con i maggiori rappresentanti della danza nel mondo. Tra di essi ricordiamo: Arienne Lafita Gonzales, prima ballerina e membro del Consiglio internazionale della danza Unesco, Vittorio Galloro, primo ballerino ospite all’Hong Kong Ballet e in molti teatri ed Opere di Stato d’Europa, Steve La Chance, noto ballerino dell’American Ballet e coreografo televisivo, Raffaele Paganini, oggi direttore dell’Opera di Roma, Fortunato Angelini, docente di danza contemporanea presso il Bird College di Londra e Stefano Forti, ballerino e coreografo RAI.

Tutti gli insegnanti si dedicano agli allievi con grande cura, affinché le ore di danza siano per loro occasione di svago, ma anche di crescita e di studio. Il teatro ha sempre catalizzato l’ammirazione per le forme artistiche che vi trovano posto, e la danza rapisce chiunque vi si accosti per il suo mondo fatto di eleganza e misura e, per questa ragione, apparentemente fuori dal tempo. Conoscere la danza, le sue regole e la sua storia, significa accrescere la propria cultura. Ecco perché non si studia danza per diventare necessariamente étoile, o perché si sa già che essa si trasformerà in una professione. Fare danza è un’esperienza che ci si porta dentro tutta la vita, che ci si esibisca o meno su un palco dopo gli anni di studio canonici. Ciò che resta è un approccio particolare alle cose del mondo, meticoloso e determinato, aggraziato e forte. La danza insegna l’importanza dell’armonia, della raffinatezza, del lavoro di squadra, dell’attesa, perché i ballerini sanno che i  risultati concreti si conquistano solo con la fatica. È una scuola di vita, una meravigliosa occasione di crescita. Tra i riconoscimenti attribuiti agli allievi ricordiamo la borsa di studio vinta da Emanuela Viola per l’evento “Fiera della danza” e quelle vinte da Federica e Ramona Damiano con la compagnia di Roberto Zappalà.  Tra le collaborazioni professionali esterne ricordiamo quella svolta da Giulia Scognamiglio per la Compagnia “Ballet Studio Dance Project” di Massimo De Rogatis per la realizzazione dello spettacolo “Cubi” del 2015.

Il un tempo in cui sempre più spesso si definisce danza ciò che danza non è, la Progetto Danza mira a ristabilire i cardini di una disciplina complessa, invitando chiunque voglia avere maggiori dettagli a recarsi lunedì 11 settembre presso la sede della scuola.

Di seguito riportiamo tutti i corsi che il Centro Studi Progetto Danza Evolution (sito presso la Palestra Beautiful Form Gym and wellness clubin via Madonna dell’Arco 26, Sant’Anastasia) tiene:

Danza classica:

  • Educazione al movimento (da 3 a 5 anni)
  • Predanza (6 – 7 anni)
  • Preparatorio (8 anni)
  • Corsi professionali (dai 9 anni)
  • Pas de deux e repertorio

Danza contemporanea

Danza moderna 

(I corsi sono gratuiti per i maschietti e le lezioni di settembre sono gratuite per tutti i nuovi allievi)